venerdì 5 marzo 2021

BFI: "Trilogy of Life" (La trilogia della vita) di Pier Paolo Pasolini è in un nuovo cofanetto Blu-ray!

Oggi a Bologna, 99 anni fa, nasceva Pier Paolo Pasolini, uno dei maggiori artisti e intellettuali del XX secolo, nonché uno degli esempi più emblematici di come il cinema e la letteratura possano essere il prodotto altissimo di un solo autore. Regista di 22 film, il suo cinema caratterizzato dal minimalismo delle ambientazioni, dall'uso di attori non professionisti e dalla feroce critica alla borghesia, mantiene intatta tutt'oggi la sua forza poetica e la potenza del suo messaggio politico. I suoi film sono stati distribuiti in home video e apprezzati in ogni Paese del mondo, molti dei quali hanno potete godere del restauro e della loro distribuzione in prestigiose edizioni Blu-Ray (come quelle prodotte dalla BFI e della Criterion Collection). Una delle novità più interessanti è stata la recente pubblicazione del cofanetto Trilogy of Life (La trilogia della vita) della BFI, che vorremmo proporvi in questa giornata speciale.



Il cofanetto è in alta definizione e include le versioni in lingua italiana e inglese di tutti e tre i film della trilogia: Il Decameron (1970), I racconti di Canterbury (1972) e Il fiore delle Mille e una notte (1974). I sottotitoli in inglese dei film sono opzionabili e possono essere tranquillamente disattivati. I tre Blu-ray contenuti nel cofanetto sono codificati in Regione B/2, quindi compatibili su qualsiasi lettore Blu-ray disc acquistato in Europa.
Il cofanetto è disponibile per l'acquisto nello store di Amazon Italia su questo link, al prezzo di 47,49 Euro.


Contenuti Extra:

  • Appunti per un'Orestiade africana (1970, 73 min):  un'esplorazione dei parallelismi tra la trilogia di Eschilo Oreste e la politica africana.
  • Pasolini e il genere di film italiano (Alberto Farina, David Gregory, 2009, 35 mins): esclusivo documentario dei produttori italiani Alfredo Bini e Luciano Martino
  • Scene eliminate (1974, 21 min): scene eliminate dalle mille e una notte; 
  • Trailer originali di tutti e tre i film;
  • Libretto completamente illustrato con saggi, recensione e biografie;
L'idea della Trilogia della vita, venne a Pasolini negli anni 60' in reazione al crescente perbenismo e moralismo della moderna borghesia italiana nei confronti della sessualità e degli "atti osceni" che contraddistingueva quegli anni. Per la realizzazione del primo film della trilogia, Il Decameron, si ispirò alle dieci novelle di Boccaccio, per il successivo I racconti di Canterbury alle otto novelle di Geoffrey Chaucer e per il conclusivo Il fiore delle Mille e una notte alle novelle arabe contenute ne "Le mille e una notte".

In questo trittico sfacciato e osceno, il regista si proponeva di sfidare il capitalismo consumistico e celebrare il corpo umano incorrotto mentre commentava i costumi e le ipocrisie sessuali e religiose contemporanei. Il suo umorismo scatologico e la sua ruvida sensualità lasciano dietro di sé tutti i moderni "standard" di decenza; si tratta di film fisici, provocatori e divertentissimi, tutti straordinariamente incorniciati dallo scenografo Dante Ferretti (Hugo) e caratterizzati da musiche evocative di Ennio Morricone.

British Film Institute

0 Commenti:

Posta un commento

Post più popolari